Title Image

Servizi

Scansioni 3D per Musei.

SCANSIONI 3D PER MUSEI

Grazie alla nostra propensione all’innovazione tecnologica e al nostro modus operandi dinamico e tecnologico, siamo oggi a presentare un nostro nuovo servizio rivolto a Musei, Università, Scuole e collezionisti privati, in merito all’affascinante mondo dell’acquisizione digitale 3D.

Attraverso strumentazione professionale adatta a tale scopo, è possibile ottenere riproduzioni virtuali in 3D di qualsiasi oggetto, che a loro volta possono essere stampate dal cliente con tecnologia FFF (Fabbricazione a Fusione di Filamento) o altre (SLA ecc..) e successivamente lavorati attraverso un procedimento accurato di post-produzione.

La Climax s.c.a.r.l. lavora nel campo della didattica dal 1999, ed il nostro team, composto da professionisti, conosce bene le esigenze che richiede una istruzione completa, innovativa e all’avanguardia.

Ecco perché, proprio grazie alle tecnologie in nostro possesso, siamo capaci di realizzare strumentazioni e preparati di studio professionali in modo del tutto personalizzato ed autonomo.

Esempi sono: strumentazione chimico-fisica, preparati zoologici, elementi microscopici, e quant’altro.

Il nostro servizio di scansione e stampa 3D vuole essere un trampolino di lancio per musei ed università presenti nel nostro territorio al fine di favorire un considerevole implemento di prestigio, maggiore visibilità verso il pubblico, ed un adeguamento in linea con quanto viene proposto dagli altri paesi della comunità europea.

Le tecnologie della scansione e della stampa 3D sono utilizzate per vari scopi.
Primo tra questi l’acquisizione di reperti fossili, zoologici ed archeologici, da poter elaborare in formato digitale e successivamente poter anche stampare ed esporre al pubblico senza timore di comprometterne il valore dell’originale.

Molto interessante inoltre la possibilità di poter creare delle gallerie 3D online dei reperti in formato esclusivamente digitale tale da poter consentire a chiunque di poter visualizzare ed apprezzare i fantastici e importantissimi tesori custoditi nei nostri musei.

Il servizio Climax Scanning Project è aperto anche a collezionisti privati.

GESTIONE AREE NATURALI

La Climax dal 1999 al 2011 ha gestito la riserva protetta dell’Insugherata, per conto dell’E te Regionale dell’Insugherata, inserita nel quadrante Roma NordOvest della capitale, promuovendo le bellezze naturalistiche di un importantissimo polmone verde in contatto con i vicini Parco di Monte Mario e Parco di Veio. Il tutto è avvenuto attraverso convegni, conferenze, studi naturalistici sul campo, servizi di antincendio, ma soprattutto attraverso la realizzazione di un programma annuale di uscite tematiche rivolte alla scuole, famiglie ed escursionisti. Naturalmente lo stesso percorso può sere condotto, all’interno di altri parchi o riserve partendo da un preliminare studio delle caratteristiche fisiche, geomorfologiche, botaniche, faunistiche e altro.

La gestione delle aree naturali che conduciamo parte anche da:

  • Migliorie e realizzazione dei sentieri naturalistici pianificazione dei testi
  • Elaborazione grafica di pannelli, leggii didattico/scientifico da installare all’interno dei parchi
  • Realizzazione di brochure, sulle aree esaminate, a carattere divulgativo con l’intento di avvicinare i locali alla protezione dell’ambiente facendo maturare un concetto di coscienza del verde, volta al rispetto e alla tutela della biodiversità
  • Promozione di visite guidate per famiglie, studenti, esperti escursionisti, atte a valorizzare il patrimonio della zona oggetto dell’uscita
  • Studi della componente faunistico-floristica, mediante censimenti, raccolta e analisi di dati sul campo
  • Servizio di controllo dello stato di manutenzione della sentieristica

CENSIMENTI FLORO/FAUNISTICI

Avvalendosi di personale esperto laureato nelle facoltà scientifiche la climax potrà garantire i seguenti censimenti basandosi su pregresse collaborazioni con enti provinciali e non.

Nello specifico, esperti botanici, avvalendosi di sopralluoghi sul campo, potranno reperire dati importanti sull’osservazione delle fioriture di specie anulari delle principali piante erbacee, arbustive ed arboree. Il tutto consentirà, dopo aver intrapreso un percorso sullo studio fitosociologico della zona, di passare alla corretta classificazione e determinazione delle varie piante osservate soffermandoci in modo particolare su quelle a maggior interesse botanico. Di queste, si provvederà alla raccolta dei semi per adottare una corretta strategia di conservazione in situ ed ex situ, per poter rallentare il tasso di estinzione.

Per i censimenti faunistici, grazie al contributo di zoologi, provvederemo attraverso l’ausilio di fototrappole, osservazioni sul campo e riconoscimento delle tracce di seguire la presenza di componenti della fauna selvatica, per affrontare eventuali politiche di gestione e tutela dell’ecosistema preso in considerazione.

Richiedi maggiori informazioni

Premendo invio autorizzi alla raccolta e trattamento dei dati forniti secondo le modalità previste dalla nostra privacy policy